THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES

mercoledì 11 febbraio 2009

..intrappolata..

oggi torno a raccontarvi le mirabolanti avventure che si svolgono durante l'ormai storico aperitivo universitario al Refeel e dintorni..

ieri sera, dopo aver salutato i miei e averli informati sulle mie novità universitarie, alle 18:30 guizzo fuori di casa e mi dirigo all'appuntamento con Crudelia al solito posto.. arriviamo entrambe puntualissime; il tempo di fumare una sigaretta, passare a prendere Barbara e siamo al locale con precisione svizzera..
è ormai risaputo che io non so parcheggiare, in più come sempre non c'è un buco nemmeno a pagarlo oro perchè decido di inventarmi un posteggio.. prendo le misure e piazzo la macchina metà sul marciapiede e metà sulla strada, proprio come fanno di solito tutti quelli che vanno al Refeel..
mentre parcheggio faccio un ragionamento: metto la macchina in prossimità delle strisce pedonali così quando dovrò uscire avrò davanti spazio sufficiente per fare manovra..

lasciata l'auto, ci digiarmo verso il locale dove pochi istanti dopo arrivano Duchessa e Tommy.. ora non ci resta che trovare un tavolo libero, il che ci risulta facile come scalare il monto Everest: il bel tavolo da 8 all'esterno è prenotato, il tavolo ovale da 6 dentro al locale è prenotato, il tavolo con i divanetti ultracomodi è (manco a dirlo) prenotato.. ci rimangono 4 sgabelli nel solito angolo degli ubriaconi, ma piuttosto che niente ci facciamo andare bene anche quelli..
uno sgabello si improvvisa attaccapanni e ci sbattiamo sopra tutte le giacche, un altro si trasforma in comodo tavolino per appoggiarci sopra i piattini e sugli altri due ci sediamo a turno..

dopo mezz'ora di spingi-spingi tra la folla e di ammirazione verso i divanetti ancora vuoti, siamo tentati di sederci lì finchè non arrivano i legittimi proprietari, ma l'idea non dura molto perchè la padrona di quel arriva in quel momento accompagnata da una trentina di persone..
fossi stata io la proprietaria del locale l'avrei cacciata fuori all'istante: primo perchè non puoi invitare 30 persone alla tua festa che occupano 3/4 dell'intero spazio, e secondo perchè ti sei vestita in modo osceno..
anni 40 (si suppone), bel fisico ma non troppo bella di faccia, abbigliamento da discoteca con tanto di top extra scollato senza reggiseno e le tette che uscivano dai lati ogni 5 minuti, e un atteggiamento da "mi faccio tutti quelli che sono alla festa, anche se il mio fidanzato è qui con me"..
per non parlare del vivaio che le hanno regalato per il compleanno: credo sia tornata a casa con tre diversi tipi di piante che nel corso della serata ha sparso per tutto il locale..

nel frattempo arriva anche Luca, giusto il tempo per riempire lo stomaco..
dopo poco lui e Tommy se ne vanno a casa e rimaniamo solo noi donnine.. ma si sa che l'età avanza anche per noi e ci ritroviamo a sbadigliare a ritmo di musica già alle 22:00.. così deci diamo tornare a casa..

percorriamo la via che ci porta alle macchine, Crudelia in testa alla fila e io in ultima posizione.. arrivate all'incrocio in cui avevo parcheggiato, la stessa Crudelia e Barbara si bloccano e si girano verso di me dicendomi: "E adesso come hai intenzione di uscire?".. io ovviamente non capisco, finchè giro l'angolo e vedo la mia macchina intrappolata in stile effetto sardina tra due macchinoni giganti.. un intelligente ha piazzato una Jeep dietro al culo della mia Matiz e uno ancora più intelligente di lui ha parcheggiato un X5 davanti a me sulle strisce.. in totale avevo 5 centimetri di spazio dietro e 5 davanti per fare manovra..
il mio sangue incomincia ad andare in ebollizione e mi servono alcuni minuti per calmarmi.. dopo di che, con tutta la calma del mondo, Barbara e Crudelia iniziano a darmi istruzioni su come effettuare le manovre; e dopo un po' di sterzate indietro e in avanti, riesco a liberare la Matiz dalla trappola, tornando a casa gagra e spensierata, ma con cinque anni di meno per lo sforzo fatto..

9 correzioni:

Scorpio79 ha detto...

La prossima volta che ti ricapita una situazione del genere, prova a passare inavvertitamente in parte ai due macchinoni con una chiave che sporge accidentalmente dalla manica del tuo giubbino... Ciao Rubens

Federica ha detto...

io odio guidare ... e infatti non lo faccio quasi mai!

io per prima cosa non sarei mai andata in macchina in un posto dove non c'è un parcheggio comodissimo ... e nel caso avessi avuto così poco spazio mi sarei messa a piangere!!

quindi tanto di cappello!!!

Lady Cocca ha detto...

@ scorpio: amore, mi sa che seguirò il consiglio!! ;)

@ federica: io amo guidare, ma ODIO parcheggiare!! :D

LA CONIGLIA ha detto...

io voto scorpio, avrei rigato i macchinoni...e già che ci sei riga anche quello della tardona con le tette di fuori ;)

Lady Cocca ha detto...

la coniglia: prometto che la prossima volta lo faccio!! :D

ANNA ha detto...

BASTA CON LA VIOLENZA! NOI DONNE DOBBIAMO REAGIRE NON SUBIRE!

Fate passare questo messaggio!

giovashow ha detto...

la tipa ke ha fatto la festa vestita anni '40,con 30 invitati ke occupavano tutto il locale...è una mia carissima amica!
ahahah skerzo...
però l'X5 era la mia!!
uahuahuah!!
be,come diceva luca carboni in una dele sue celeberrime poesie
"ma ki ti ha dato la patente
ma ke ti scoppiasse un dente..."
non so se è peggio luca carboni o la tipa vestita anni 40...votereicomunque per carboni...

lindöz ha detto...

Tsk, sempre in italia siamo.
Cmq dovevi entrare nel locale, trovare i proprietari e farti spostare i macchinoni. Da noi si fa così, e accettano tutti all'istante, per paura di ritrovarsi (aoppunto) i bei segni di una chiave su tutta la fiancata.

Lady Cocca ha detto...

@ giova: sicuramente è peggio la tipa della festa!! non ho dubbi.. :)

@ lindoz: eheh, in italia non funziona proprio così.. ;)