THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES

martedì 22 aprile 2008

..tre cose che non capisco..

è un paio di giorni che il web pullula: e-mail per accordarsi su pranzi e pizzate, conversazioni in MSN, messaggi su MySpace e Facebook, commenti che arrivano copiosi sul blog (GRAZIE!!).. eh sì, sono soddisfazioni!!

però c'è ancora qualcosa che non quadra, che mi turba.. delle inezie fondamentalmente, ma che si conficcano tra le sinuosità del cervello e non le togli più nemmeno se decidi di comporre un sonetto in lingua maori..

cosa n°1: mia mamma ha comprato un nuovo pigiama, di quelli estivi, con le maniche corte e i pantaloni al ginocchio.. tralasciando il colore (un patch-work di bianco e fucsia fastidio, che supera anche i giubottini arancio e giallo evidenziatore da usare in autostrada in caso di incidente o guasto) e tralasciando il disegno sulla maglietta (un gatto accovacciato che sembra lì-lì per farsela sotto), ecco che non posso tirarmi indietro dal dirle "Mamma?! Sembri Sampei!!", con una sottile risata di sottofondo che sta ad indicare quanto fosse ridicolo il pigiama.. mia mamma mi guarda, sgrana i suoi occhietti castani, scompiglia il capello, e mi dice "E chi sarebbe sto Sampei?!".. dunque: non pretendo che mia mamma conosca tutti i personaggi dei cartoni animati trasmessi durante la mia infanzia o addirittura prima; però, Iddio Santissimo, almeno le basi!! non chiedo che lei conosca i Pokemon (che odio) o addirittura Due Fantagenitori (che odio), ma almeno qualcosina della storia dei cartoni animati.. tu, mamma!! che quando ero piccola all'uncinetto facevi le copertine di cotone grandi 1cmX1cm per le Polly Pocket!! ascoltami!! come è possibile che tu non conosca Sampei?! guru del filo di nylon e dei galleggianti!!
tutto questo l'ho pensato, ma ovviamente me lo sono tenuto per me.. si sa mai che si offende.. però ho guardato papà e ho visto che anche lui aveva fatto il mio stesso ragionamento.. la scena si è conclusa con me e papà che spieghiamo a mamma chi era Sampei e cosa ha rappresentato per noi.. e le ho promesso che al suo compleanno le regalo un cappello di paglia e una canna da pesca..



cosa n°2: alla televisione passano ogni tipo di pubblicità, e lo sappiamo; ma non voglio soffermarmi sullo scoiattolo e sui pinguini che ci deliziano con le loro flautulenze, no, quelli li lascio stare perché a tratti mi stanno pure simpatici.. sdrammatizzano un po' quella scatola chiamata televisore.. IO voglio porre l'attenzione sulla Lancia Irrigatore Multifunzione del Lidl.. la mia mente da pazza cerebrolesa ha capito che è una specie di tubo supertecnologico per innaffiare il giardino che possiede ben nove tipi di getto d'acqua differenti.. un italiana/o media/o come me all'inizio rimane stupida da cotanto ingegno incastrato in un solo tubo!! ma poi, IO, mi chiedo mentre gusto la mia insalata: IO ho una doccia che sembra una capsula spaziale con tanto di sedile incorporato e massaggiatore per i piedi (che non uso mai), due braccia ergonomiche dalla quali esce l'acqua, una fissa e una mobile, ma nessuna delle due ha nove diverse modalità per farla uscire dai buchini.. perché, e ribadisco perché, un maledettissimo e comunissimo irrigatore deve avere nove modi diversi per irrigare quando non li ha nemmeno una doccia?? la mia doccia!! cos'è, un nuovo modo per dare alito al detto "l'erba del vicino è sempre più verde"?! un modo per creare scompiglio nel mondo vegetale?! vogliamo far venire l'esaurimento a tutti quelli che hanno un giardino e vogliono comprare questo aggeggio?! scusate, ma ditemi che differenza c'è se annaffio il giardino (che non ho) con gocce di forma ovale o gocce a forma di dodecaedro?! ditemelo!!



cosa n°3: questa è una di quelle faccende che mi mandano in bestia, e notate ora come la parola 'bestia' non sia stata messa a caso.. ore 9:00 circa di stamattina: prendo la mia scodella di cereali, il mio cucchiaino, la mia tazza di Estathé e mi siedo sul divano davanti alla tv.. accendo il malefico LCD, mi teletrasporto su Sky, faccio un po' di sano zapping e piombo sui canali CinemaSky.. credo fosse il canale numero 2, o il 3, ma poco importa.. film, cartone animato, 'Barnyard', ovvero una serie di animali da cortile animati, tutti in rivoluzione (mi pare): galline, faine, maiali, pulcini, un cavallo/asino, i rivali coyote, tori e mucche.. ecco, le mucche e i tori.. IO, mente bacata e ignorante (perché lo sono) che non sono altro, custodivo nel mio immaginario animalesco l'immagine di una mucca bianca a macchie nere con le mammelle e quella di un toro nero con le corna e i suoi attrributi tipicamente maschili.. anche qui tralasciamo eventuali dibattiti sui colori delle mucche e dei tori; soffermiamoci invece su quello che mi sono trovata davanti nel guardare questo film: il (pare) protagonista Otis credo sia un esempio di quello che potremmo chiamare chirurgia plastica bovina.. immaginatevi una mucca di quelle descritte sopra, bianche con macchie nere e grandi mammelle.. ora prendete questa mucca e mettetele un nome maschile (Otis) e una voce maschile (quella di un bel ragazzotto corpulento); cosa ne deducete?? all'inizio IO ne ho dedotto solo un gran casino, nulla più, ma poi come sempre ci ho ragionato sopra e questo è quello che ne è venuto fuori:
- sono IO che non ho mai capito un cazzo di animali, ed in particolare dell'anatomia bovina;
- la casa produttrice del film non poteva mettere sotto al nasino dei bambini due palle & Co. perciò ha optato per un'immagine più sobria come le mammelle;
- Otis è un prodotto transgenico;
- Otis è invece un trans e sta per lasciare la fattoria proprio per completare la sua trasformazione.
si accettano consigli, deduzioni, miracoli, chiarimenti, soluzioni, istigazioni, opinioni, fantasie, teorie, suggerimenti, avvertenze, controindicazioni, rivelazioni.. fatevi avanti!! anche se, qualunque sia la verità su quel povero animale, a me rimane una grande confusione in testa..



penso che stanotte sognerò tutto questo.. magari sognerò di chiedere consigli a Sampei su come "pescare" con del filo di nylon una mucca maniaca della chirurgia plastica da mungere con una Lancia Irrigatore Multifunzione.. perché magari, tra le sue nove funzioni, ha anche quella..

PS: un ringraziamento particolare al mio Farmacista preferito e al Lametino (oggi in trasferta a Cosenza) che mi hanno fatto scaricare un po' di tensione a forza di insulti, tra di noi si intende.. mai fatte conversazioni in MSN così intense e pregne di significato..

3 correzioni:

Fragmentadora de Papel ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
fabio r. ha detto...

ti è andata pure bene con sampei: tua madre poteva scambiarlo per un santro ascetico giapponese (San Pei..) pensa un po'!
:-D

Lady Cocca ha detto...

mia mamma di ascetico conosce solo la pennica post-pranzo.. ;)